martedì 11 marzo 2008

DAL "CORRIERE DELLA SERA ONLINE"

Mutui: class action contro banche e notai

La legge Bersani consente di non avere oneri, ma le «banche e i notai fanno pagare 2-3 mila euro»

ROMA - L'associazione di consumatori Adusbef ha promosso un'azione collettiva (class action) contro banche e notai sulla portabilità dei mutui, ossia la possibilità di trasferire un mutuo da una banca all'altra. «Nonostante la legge Bersani abbia sancito il diritto di un titolare di un mutuo a trasferire il proprio debito a un'altra banca senza alcun onere, il «sistema bancario» e la «casta dei notai» hanno osteggiato la legge «facendo pagare spese di istruttoria, oneri di perizia e costi notarili pari a circa 2-3 mila euro».

SPESE NON DOVUTE - L'Adusbef in una nota afferma che «gli istituti di credito, invece di applicare la legge per favorire 3,2 milioni di mutuatari indebitati a tasso variabile rinegoziando i mutui senza alcun onere, hanno invece richiesto, al contraente debole e in stato di bisogno per gli elevati aumenti delle rate, costi e spese non dovute per migliaia di euro che i consumatori (circa 150 mila) sono stati costretti a pagare».