giovedì 13 marzo 2008

dal "Corriere della Sera" Online

Prima mossa liberalizzatrice di Raul Castro

Cuba, saranno permessi computer e Dvd

Aumentata capacità elettrica dell'isola: si potranno comprare anche bollitori, forni a microonde e bici elettriche

L'AVANA - Prima mossa liberalizzatrice di Raul Castro. Il successore del fratello Fidel alla guida della rivoluzione cubana, ha tolto il bando alla vendita di computer, dvd e videoregistratori, che ora diventeranno acquistabili anche nell'isola caraibica. «Grazie all'accresciuta disponibilità di energia elettrica, il governo al livello più alto ha approvato la vendita di alcune apprecchiature finora proibite», riporta una comunicazione interna governativa. «Tra queste vi sono: computer, Dvd, videoregistratori, televisori a 19 e 24 pollici, bollitori elettrici, pentole cuociriso elettriche, biciclette elettriche, antifurto per auto e forni a micoonde».

FUGA - Intanto sette i giocatori della nazionale cubana di calcio under 23, impegnata negli Stati Uniti nelle qualificazioni olimpiche, hanno fatto perdere le loro tracce abbandonando la squadra.