lunedì 7 luglio 2008

il mistero Orlandi 6

Caso Orlandi, parla il figlio di Calvi: c'è un nesso
fra il rapimento e la morte di mio padre

ROMA (6 luglio) - «Sono certo che tra la morte di mio padre e il rapimento di Emanuela Orlandi ci sia un collegamento. All'epoca la Banda della Magliana faceva il lavoro sporco». Questo uno dei passaggi dell'intervista che il figlio di Roberto Calvi ha rilasciato alla trasmissione di Rai Tre Chi l'ha visto? che domani sera si occuperà del caso Orlandi, con una trasmissione in diretta dalla casa dove la ragazza sarebbe stata tenuta prigioniera.

Proprio nell'appartamento del quartiere Gianicolense a Roma, indicato dalla testimone Sabrina Minardi come la prigionia di Emanuela Orlandi, gli uomini della squadra mobile di Roma sono tornati due giorni fa per un nuovo sopralluogo dei sotterranei, dove, in base alle dichiarazione di Sabrina Minardi, la banda della magliana avrebbe tenuto prigioniera Emanuela Orlandi. La polizia, dopo la prima ispezione e il sequestro dei locali, avvenuto il 26 giugno, ha deciso di ritornare nell'ampio sotterraneo e nei camminamenti che si trovano sotto l'appartamento di via Pignatelli. Nella casa fu trovato un vano celato da un muro con un piccolo bagno.